martedì 30 agosto 2016

Le nostre vacanze Liguri (1 parte)


Finalmente trovo un pochino di tempo per raccontarvi le nostre vacanze, sì sono un pelino in ritardo ma avevo altri post in programma e poi Catherine ci ha attaccato un fantastico virus intestinale. Ebbene sì frequentare posti affollati da Toddler da i suoi frutti: non stavo così male dalle medie credo!

Questa che sto per raccontarvi è la prima parte delle nostra vacanze: domenica, infatti, torneremo in Italia per qualche giorno di mare e per il battesimo della mia futura figlioccia Sofia.  Quest'anno, poi, abbiamo voluto esagerare ed a ottobre la Toddler farà la sua prima crociera haha!! Non vedo l'ora di vederla in azione a bordo della nave, prevedo grasse risate.


Come ogni anno siamo stati in Liguria, ad Andora: il paese di per se non è molto glamour ma vanta una posizione invidiabile (5 minuti di macchina e sei ad Alassio ed in 30 minuti sei a Montecarlo!) ed è un vero paradiso per i bimbi: spiagge lunghe e sabbiose, mare poco profondo dove sguazzare fino farsi venire le labbra blu, acqua pulita e animazione per i bimbi. D'altronde una volta che arrivano questi super toddler, la cosa più bella per noi genitori è di vederli felici.


Catherine era O-S-S-E-S-S-I-O-N-A-T-A dall'acqua: voleva nuotare di continuo e giocare a scappare dalle onde urlando di gioia. Sembrava impazzita, continuava a cadere in acqua ed avrà bevuto ettolitri di acqua salata ma del salvagente non ne voleva sapere e con i braccioli beveva comunque. Fortunamtanete era ancora timorosa nell'entrare in acqua da sola e non lo faceva se non andavamo anche noi: questo ha significato che eravamo costantemente tirati di peso a riva!
Se non correva in acqua si divertiva  a fare "castelli" di sabbia o a "rubare" giochi ai Toddler vicinanti, d'altronde si sa che i giochi dei vicini sono i più belli!
In spiaggia noi ci siamo rilassati per niente (e che ve lo dico a fare) e ci sono stati dei giorni in cui non abbiamo avuto nemmeno il tempo di sistemare gli asciugamani sul lettino.
Lettino??? What is lettino??
La Toddler era sempre a riva ed ha partecipato a tutte le possibile acqua gym, balli latino americani e risvegli muscolari che la spiaggia proponeva.



Quest'anno abbiamo voluto essere più flessibili con la routine di Catherine: non avevamo proprio voglia di chiuderci in alloggio alle 8.30 ogni sera quindi, dopo cena, uscivamo per un gelato e per ballare la mini disco (che botta di vita eh?) nella stessa piazza dove, io e mia sorella, giocavamo anni fa.
La mini disco le dava il "colpo di grazia" e, verso le 9.15 la Toddler si dirigeva verso il passeggino, ci si sedeva sopra e ci diceva "night, night". A quel punto la portavamo a casa ed, una volta arrivati, correva verso il suo lettino urlando "dì, dì. dììììì!!", non ce la faceva proprio più haha!! Detto ciò Catherine gradiva molto la baby dance ed un sera ha anche abbordato non uno ma ben due seienni!! Li ha presi per mano per fare il girotondo (ovvero apertura delle danze) e poi nn li ha più smollati: loro erano dolcissimi perché la Toddler era molto insistente. Per esempio ogni tanto cercavano di divincolarsi per poter seguire le coreografie...ma nulla: lei riagguantava le loro mani in men che non si dica e i poverini hanno dovuto ballare cosi tutta la sera. Io e Charles siamo morti dal ridere!
Catherine al pomeriggio dormiva di più che a casa, dalle 13.30 alle 16 circa era in coma profondo e dovevamo svegliarla; invece al mattino alle 7.30 era già super pimpante e desiderosa di far casino ;)


Mia mamma è stata con noi per una settimana ed ha "vergognosamente" viziato la Toddler che la adora! Grazie a lei io e Charles abbiamo potuto fare i fidanzati per due serate super. Siamo stati ad Alassio e poi per una serata romanticissima a Cervo: un borgo incantato a picco sul mare che va visitato. Lì abbiamo cenato in quello che è diventato il mio nuovo ristorante preferito: Serafino; a parte la location che vanta una terrazza con vista sul Golfo che è spettacolare, il cibo è da perdere la testa. Ho mangiato dei gnocchi al polipo e un fritto misto di calamari e gamberi che ancora sogno, non vedo l'ora di tornarci! Al solo pensiero ho un'acquolina terribile!


Adoro le mie vacanze liguri: il cibo è ottimo, ci sono una sacco di posticini da visitare, il posto pullula di ricordi felici e trovo che tutti siano molto cordiali con i bimbi. E' sempre difficile ripartire ma questa volta è stata ancora più dura, mi ero trovata davvero bene e adoravo la nostra routine "da spiaggia". Qui poi non c'è praticamente stata l'estate: fa sempre brutto e le temperature sono di media sui 20 gradi. Fortunatamente abbiamo qualche giornata di sole, ma sono rare: mi sa che l'anno prossimo me ne sto un mese al mare e via ;)


Ad ogni modo sono davvero grata di poter fare ogni anno delle vacanze così belle in un posto così speciale, mi ritengo davvero fortunata ed apprezzo la mia vita così com'è: ah che bella cosa la felicità!

P.S. se per caso vi foste perse il "mitico" video delle nostre vacanze, eccolo qua!


Share:

1 commento

  1. Che bello il tuo racconto Sara!! Catherine diventa sempre più bella e troppo forte!!! Pensa che sabato anche i miei partiranno per passare una settimana ad Andora! Vi mando un grande abbraccio e sono curiosa di sapere di più sulla crociera che farete!!

    RispondiElimina

I <3 your comments

© Sara and Catherine's tales | All rights reserved.
Blog Design Handcrafted by pipdig