Catherine’s tales: 16 mesi!

Il sedicesimo mese di Catherine sarà ricordato come “il mese della cozza”, sì perché la toddler vuole sempre essere presa in braccio e gioca solo se io o Charles ci sediamo vicini a lei; ogni nostro tentativo di fuga termina con lei che arriva lamentandosi e tendendoci le mani. E’ davvero tenera anche se fare i mestieri con la cozza penzolante al seguito non e’ proprio facile haha!

Allattamento: siamo sempre fermi ai due biberon di latte anti reflusso, non abbiamo ancora azzardato il latte di proseguimento perché e’ abbastanza nervosa ultimamente (premolari in arrivo).
Svezzamento: abbiamo abbandonato definitivamente le pappe ed ormai Catherine le prende solo in casi estremi e mal volentieri. Il momento pasti e’ diventato molto più tranquillo: lei e’ impegnata e di conseguenza le urla sono cessate! Non potete immaginare la mia gioia perché non ne potevo più di sentire lamentele ad ogni santo pasto. Ci sono ancora volte in cui non posso lasciarla fare, per esempio in caso di zuppe (non vorrei ridipingere i muri ogni volta, capitemi eh) ed in questi casi utilizzo l’escamotage del piattino con Philadelphia o prosciutto tritato cosi’ lei sta brava e si lascia imboccare. Devo ammettere di essere un po’ preoccupata perché facendo da sola, le quantità di cibo sono diminuite: meta’ del cibo finisce in terra per la somma gioia di Pelu’ che e’ sempre in agguato. Spero solo non inizi a perder peso peso ma, credo debba iniziare a regolarsi da sola e quindi io integro solo con la frutta e lascio fare. A questo proposito vi consiglio gli snack di frutta da bere che vedete nella foto qui sopra: Catherine finalmente ha capito come funzionano (prima era un disastro con succo EVERYWHERE) e si diverte un sacco a berli da sola.


Routine: la routine e’ sempre uguale anche se abbiamo definitivamente anticipato il bagnetto a prima di cena, credo questo cambio piaccia anche a lei perché cosi’ dopo mangiato può scorrazzare libera per casa e coccolarsi con il suo papa’; unica nota dolente sono i capelli quasi sempre modellati dal cibo haha!

Giochi e attività: i suoi giochi preferiti del momento sono un carretto in legno che utilizza per il trasporto dei suoi vari figli/pupazzi e un tosaerba finto che le e’ stato regalato da alcuni amici. La toddler apprezza molto il gioco Montessoriano dei travasi con la pasta: e’ perfetto per le giornate di pioggia e per un po’ la tiene impegnata (n.b. ovviamente io devo stare seduta con lei in contemplazione senza muovere un muscolo per evitare di distrarla…insomma faccio il palo).
Catherine sembra iniziare a divertirsi durante le lezioni di nuoto (va anche sott’acqua come una vera sirena/toddler) e ad avere meno paura, credo proprio che la iscrivero’ nuovamente l’anno prossimo. Un’altra attività che adora e’ il laboratorio musicale che, purtroppo, e’ finito ieri ma niente paura! Venerdì testeremo il baby yoga cosi’ da non annoiarci.

Punti negativi: abbiamo passato quasi una ventina di giorni d’inferno: Catherine si lamentava di continuo e la notte si risvegliava un infinita’ di volte. Ora e’ spuntato un premolare e va moooolto meglio ma io sono gia’ terrorizzata per quando arriverà il secondo! Catherine ha sempre messo i denti in coppia ma, of course, questa volta i maledetti dovevano spuntare in separata sede cosi’ da farci sclerare due volte!

Peso: siamo stati dal pediatra perché la toddler aveva tanta tosse e abbiamo scoperto che pesa 10 kg, non male direi 😉
Progressi: “if you are happy and you know it clap your hands” la toddler sembra aver fatto di questa canzone il suo mantra visto che, appena compie un’azione che ritiene meritevole (imboccare il cane, sistemare oggetti in cassetti o scaffali random, nascondersi con successo dietro le tende…) si batte le mani da sola con estremo godimento. Noi moriamo dalle risate e lei lo fa ancora di più, altro che comiche! 
Catherine sembra capire molto bene quando commette dei toddler/reati: al primo sentore di sgridata abbassa la testa come per nascondersi sperando che cosi’ facendo non venga notata e le si risparmi la ramanzina! E’ davvero dura restare seri in tali situazioni, ma credo che sia utile cercare di farle capire che non e’ possibile lanciare in aria piatti pieni di pappa applaudendosi subito dopo 😉

Bavaglino e asciugamano courtesy of Creativamenti
Anche per questo mese e’ tutto e vi lascio al video che trovate qui sotto, buona visione !

You may also like

3 commenti

Comments are closed.