Diario di gravidanza: ottavo mese

Purtroppo ho saltato il post relativo al sesto e al settimo mese: tra il trasloco e l’inizio di una vita completamente diversa mi sono persa. A dire la verità non mi ricordo nemmeno più come siano stati questi due mesi, sono stata talmente assorbita da tutti i cambiamenti che il tempo è passato velocissimo ed ha offuscato quasi tutto.

Oggi, spiaggiata sul divano, col fiato corto e con un pacco di cioccolatini a portata di mano (sì perché in gravidanza è permesso vero?!?), potrei riassumervi il mio ottavo mese con una sola parola: stanchezza. Sono davvero KO, ne ho anche parlato con l’ostetrica perché temevo tanta fiacchezza fosse il segnale di qualcos’altro ma sono stata subito rassicurata.
Vi garantisco che odio sentirmi così: l’essere sempre esausta e senza fiato mi portano a perdere più spesso la pazienza con Catherine ed ad essere più scontrosa con Charles. Anche portare a scuola la Toddler è diventata una simil-maratona (a mia discolpa devo dire che tra casa e fuori macino circa 10 km al giorno) e la notte non respiro grazie ad una fantastica  rinite da gravidanza…insomma sono una LAGNA continua ed mi disprezzo da sola per essere così petulante.
Tutti mi dicono di stare tranquilla, che ormai manca poco ed è vero: fra sei settimane conosceremo il piccolino di casa! Se da un lato non vedo l’ora dall’altro sono terrorizzata: se già ora mi sento così a pezzi come faro’ a gestirne due? E le notti in bianco? Charles mi rassicura dicendomi che avrò più energie e io spero davvero sia vero (ditemi di che ha ragione!!).

Tralasciando le lagne, ho iniziato a pensare all’arredamento della stanzetta del baby e al corredino: sono in ritardassimo e ci sono ancora parecchie cose da ultimare ma dovrei farcela (sempre che il signorino non voglia arrivare prima del previsto).

Catherine chiede spesso del baby indicando la pancia ma non so se abbia capito che fra poco ci sarà un vero e proprio fratellino per casa, chissà come la prenderà! Non sono molto preoccupata per la gelosia perché si interessa molto alla bimba di mia sorella quindi spero che con lui sarà la stessa cosa.
Io cerco di godermi le ultime settimane con la Toddler che presto dovrà condividere le attenzioni prima riservate solo a lei, spero che non si rattristerà perché per me la sua felicità è la cosa più importante; dal canto mio non vedo l’ora di vederli interagire e scoprire come sarà la vita a 4!

Per questo mese è tutto spero di riuscire a raccontarvi anche il nono mese e spero che sia un po’ meno lagnoso. Vorrei finire in bellezza facendo un appello alle mamme bis che ci seguono: raccontatemi un po’ come sono andati i primi mesi con due bimbi? Come vi siete organizzate? Insomma rassicuratemi un po’ 😉

You may also like

3 commenti

  • La seconda gravidanza è stata pesantissima… non me la sono goduta per niente tra male alla schiena le acidità di stomaco,la sciatica,i rialzi di pressione…un incubo. La gestione di 2 è stata piùfacile di quello che immaginavo,di fatto si è più sgamate… per quanto riguarda la gelosia … È fisiologico…abituati ad avere la mamma al 100% non è facile doverla condividere tutto ad un tratto… il primo mese è stato il più difficile … pianti assurdi e capricci ma piano piano… non vedo l'ora di vederli giocare insieme!!!

  • Sara i miei due bambini hanno 15 mesi di differenza è ti posso dire che all'inizio non è stato per niente facile…famiglia lontana come te e bambini da gestire…ma ha ragione tuo marito ti viene una forza che neppure io pensavo di avere,l'istinto materno è una grande cosa…vedrai che sarai un ottima mamma bis e l'amore che hai provato fino adesso verrà solo moltiplicato…in bocca al lupo e un abbraccio

  • Io ho avuto una bellissima esperienza. Hanno due anni di differenza e nessuna gelosia ma tanta collaborazione. Non solo, Franci è maturato tantissimo! Ora poi uno spasso visto che giocano in continuazione insieme. Andrà benissimo!!!

Comments are closed.