Un sabato a Ascot

Da sempre sognavo di andare a vedere le corse dei cavalli ad Ascot; potrete quindi immaginare quanto sia stata felice di essere invitata al Jupms of the season day.

Catherine era in fibrillazione: non vedeva l’ora di vedere i cavalli e, quando le abbiamo detto che ci sarebbero pure state le giostre ha iniziato ad urlare “yes, I’m so excited” e a dire a tutti che ci sarebbe andata.

E’ stata una giornata perfetta iniziata con un viaggio sul “choo choo train” verso la campagna inglese e lasciandoci la metropoli alle spalle.

Arrivati siamo stati accolti con un bicchiere di bollicine e ci siamo preparati ad assistere alle prime corse. Abbiamo poi gustato un delizioso roast accompagnato da sfiziosi canapè mentre i bimbi stringevano amicizie e i genitori chiacchieravamo.

 

Credit: Getty Images

Tra una corsa e l’altra abbiamo fatto un sacco di cose: Catherine ha voltato sull’aereo di Barbie, abbiamo tostato i mashmellow sul fuoco e bevuto vin brulè per riscaldarci. Oltre a tutto questo Catherine si è provata essere una fantina perfetta, cavalcando un intrepido con bianco. Fate però molta attenzione a non dirle che il pony era piccolo: lei vi risponderà senza esitazioni che era un “big cavallo, a bit scary really” che caratterino, ha fatto morire tutti dal ridere con queste esternazioni.

Alle 15 siamo risaliti nel box per un tradizionale tea all’inglese con tanto di mini sandwich e scones.

La giornata sarebbe terminata con uno spettacolo pirotecnico ma sarebbe stato davvero troppo per il piccolo Harvey, già esausto dalle mille impressioni ricevute. Siamo rientrati nella nostra casetta, stanchi ma con occhi pieni nuove avventure, non vediamo l’ora di tornare ad Ascot!

Follow:

Looking for Something?